Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

Fresco di nozze, Antoine è vittima di un infortunio: viene travolto da una frana. D’un tratto però il redivivo fa ritorno al suo villaggio.

Guarda il film ora su

Scheda tecnica

Titolo originale

  • Derborence

Anno

  • 1985

Durata (minuti)

  • 102

Lingua originale

  • francese

Disponibile in

  • HD 1080p
  • audio: OV stereo
  • UT: de/fr/it

Cast

Regia

Sceneggiatura

  • Charles Ferdinand Ramuz
  • Christiane Grimm
  • Jacques Baynac
  • Francis Reusser

Fotografia

  • Emmanuel Machuel

Attori

  • Isabel Otero
  • Jacques Penot
  • Maria Machado
  • Jean-Marc Bory
  • Bruno Cremer
  • Jean-Pierre Sentier
  • Jean-Noël Brouté
  • Teco Celio
  • Jean-Marc Stehlé
  • André Steiger
  • Eric Imseng
  • Nersès Boyadjin
  • François Berthet
  • Michèle Foucher
  • Armen Godel
  • Christian Mayor

Casa di produzione

  • Les Productions JMH
  • Marion’s Films
  • Sagittaire Productions
  • France 3 Cinéma
  • Télévision Suisse-Romande

Produttore

  • Jean-Marc Henchoz
  • Claude Stadelmann

Montaggio

  • Christine Benoît
  • Francis Reusser

Musiche

  • Maria Carta

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2020

Digitalizzato da

  • Cinémathèque suisse

in collaborazione con

  • Color Grade, Genève
  • Masé Studios, Genève

con il sostegno di

  • RTS, Pax Assurance
  • Les Productions JMH SA

Raccomandato da

Heritage Online

«Derborence»

Francis Reusser, dopo «Seuls», film spartiacque nel quale riflette sulla caduta dei sogni e delle illusioni della sua generazione, trova in Ramuz l’autore che gli permette di imprimere una svolta al suo cinema. Riflessione commovente sulla linea che separa la vita dalla morte, «Derborence» esprime al meglio il modernismo lirico di Reusser. E nonostante una parte della critica del tempo, delusa, accusò il regista di avere recuperato dall’armadio della storia il cosiddetto Heimatfilm, a un’analisi più riflessiva si comprende come il regista abbia rielaborato il pessimismo storico dello scrittore per comporre una visione mitica e al tempo stesso critica del genere del film di montagna. 

Interpretato dalla radiosa Isabel Otero, il film adotta una serie di accorgimenti formali che permette a Reusser di rivelare la complessità della vita degli alpeggi, senza mai cedere al calligrafismo. Nel direttore della fotografia Emmanuel Machuel trova il complice ideale per dare corpo e immagine a un mondo mai visto con tale adesione e potenza espressiva. «Derborence» rappresenta probabilmente l’apice dell’arte preziosa del cinema secondo Francis Reusser. 

extra e download

Grazie alla Cinémathèque suisse per aver fornito le foto

poster di film internazionali

Behind the Scenes