Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

Appena giunta nel quartiere, Sandra si innamora di Mike. L’amore dei giovani viene messo a dura prova, quando Mike scopre che sua madre ha una relazione con uno sconosciuto. Sandra non osa rivelare a Mike il suo segreto…

Disponibile su

Scheda tecnica

Cast

Titolo originale

  • Little Girl Blue

Anno

  • 2003

Durata (minuti)

  • 82

Genere

  • lungometraggio

Lingua originale

  • tedesco svizzero

Sottotitoli

  • italiano
  • tedesco
  • francese

Regia

  • Anna Luif

Sceneggiatura

  • Anna Luif
  • Micha Lewinsky

Attori

  • Muriel Neukom
  • Andreas Eberle
  • Bernarda Reichmuth
  • Mark Kuhn
  • Sabine Berg
  • Michel Voïta
  • Alini Blaich

Fotografia

  • Eeva Fleig

Casa di produzione

  • Dschoint Ventschr Filmproduktion AG

Montaggio

  • Myriam Flury

Musiche

  • Balz Bachmann

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2019

Digitalizzato da

  • filmo - Verein CH.Film

in collaborazione con

  • Cinegrell AG, Zürich
  • RoDo Works AG, Zürich
  • Tonstudios Z, Zürich

con il sostegno di

  • Dschoint Ventschr Filmproduktion AG
  • Cinémathèque suisse, Penthaz

Raccomandato da

Seraina Rohrer in merito a "Little Girl Blue"

Nel suo primo lungometraggio “Little Girl Blue”, la regista Anna Luif racconta, con sensibilità e umorismo, la giostra dei sentimenti che coinvolge due adolescenti e i loro genitori; tutti si lasciano travolgere dai sentimenti. La regista offre un ritratto ben riuscito del mondo adolescenziale, con un linguaggio visivo che rende palpabile lo spettro delle emozioni – dalla noia, al dubbio, all’insicurezza, all’esaltazione. La libera composizione delle singole inquadrature in blu consente allo spettatore di vivere da vicino i conflitti dei protagonisti. Una visione enfatica, quella della regista, che fa di “Little Girl Blue” un film al passo con i tempi, dal tocco tuttora attuale. “Little Girl Blue”, inoltre, è il primo film svizzero interamente girato con HDCAM. Con il film “Little Girl Blue” di Anna Luif ha così inizio l’era digitale del cinema svizzero. La novità di quest’epoca è che sempre più spesso le donne stanno dietro la macchina da presa, si occupano di regia e raccontano storie da una prospettiva femminile.

extra e download

poster di film internazionali

Download

Presseheft deutsch (pdf)