Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

La piccola rifugiata Marie-Louise sfugge agli orrori della seconda Guerra mondiale, trovando rifugio presso una ricca famiglia di industriali in Svizzera. Quanto tempo potrà restarvi?

Guarda il film ora su

Scheda tecnica

Titolo originale

  • Marie-Louise

Anno

  • 1944

Durata (minuti)

  • 103

Lingua originale

  • tesdesco svizzero
  • francese

Disponibile in

  • HD 1080p
  • audio: OV stereo
  • UT: de/fr/it

Cast

Regia

Sceneggiatura

  • Richard Schweizer

Fotografia

  • Emil Berna

Attori

Casa di produzione

  • Praesens Film, Zürich

Montaggio

  • Hermann Haller

Musiche

  • Robert Blum

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2015

Digitalizzato da

  • SRF Schweizer Radio und Fernsehen

in collaborazione con

  • Cinegrell AG, Zürich
  • On Line Video 46 AG, Zürich
  • Tonstudios Z, Zürich

con il sostegno di

  • Cinémathèque suisse, Lausanne

Raccomandato da

Benedikt Eppenberger in merito a «Marie-Louise»

Realizzato nel 1943 in piena Guerra mondiale, «Marie-Louise» di Leopold Lindtberg racconta la storia di una bambina proveniente dalla Francia occupata, che può viaggiare per tre mesi nella Svizzera neutrale e prendersi così una vacanza dagli orrori che ha vissuto. Viene in seguito espulsa oltre confine e ritorna in zona di guerra. È quello che vuole, la Svizzera ufficiale. Ma non tutti sono d’accordo con una simile politica dei rifugiati, e così nel film «Marie-Louise», gli operai svizzeri e un direttore di fabbrica (Heinrich Gretler) si schierano in prima linea per lottare contro la disumanità e l’istituzionalizzazione del silenzio. Se oggi tutto questo potrebbe sembrare un po’ sfocato, a quel tempo la realizzazione di «Marie-Louise» fu un passo audace per il produttore Lazar Wechsler (Praesens-Film), che nel quarto anno di guerra era ancora esposto alle vessazioni degli amici di Hitler nell’esercito svizzero, nell’amministrazione federale e nella politica svizzera. Con «Marie-Louise» la truppa del profugo e antifascista Lindtberg sottolinea con forza di non essere disposta a lasciare la «difesa spirituale del paese» agli inquietanti patrioti senza opporre resistenza.

Facts & Figures

1946
Academy Award – Oscar Best Writing, Original Screenplay

extra e download

poster di film internazionali

Downloads

Original Drehbuch (pdf)