Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

Film di culto sui moti giovanili zurighesi del 1980. Le manifestazioni di piazza, le esibizioni di nudo, la musica punk, l’autonomia vissuta: il movimento zurighese esigeva vita, spazio, denaro – tutto e subito!

Guarda il film ora su

Scheda tecnica

Titolo originale

  • Züri brännt

Anno

  • 1980

Lingua originale

  • tedesco svizzero

Disponibile in

  • HD 1080p
  • audio: OV stereo
  • UT: de/fr/it

Cast

Regia

  • Martin Witz
  • Marcel Müller
  • Ronnie Wahli
  • Markus Sieber
  • Thomas Krempke
  • Patrizia Loggia
  • Werner Schweizer
  • Nelly Brandl
  • René Baumann

Sceneggiatura

  • Marcel Müller
  • Ronnie Wahli
  • Markus Sieber
  • Thomas Krempke

Fotografia

  • Jean Richner
  • Heinz Nigg
  • Jürg Hasler

Casa di produzione

  • Videoladen, Zürich

Montaggio

  • Marcel Müller
  • Ronnie Wahli
  • Markus Sieber
  • Thomas Krempke

Suono

  • Videoladen

Musik

  • Shift
  • Schläckschtängel
  • Barbara Fuchs
  • Bucks
  • Sara Schär (TNT)
  • Paul Weixler

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2015/2020

Digitalizzato da

  • Videoladen
  • filmo

in collaborazione con

  • Ueli Nüesch / Lab 54a GmbH
  • RoDo Works AG, Zürich

con il sostegno di

  • Wemakeit, Zürich
  • Swiss Films, Zürich
  • Memoriav, Bern
  • Volkart Stiftung, Winterthur
  • Georges und Jenny Block Stiftung, Rüschlikon
  • Suissimage, Zürich
  • Videoladen, Zürich

Raccomandato da

Benedikt Eppenberger in merito a «Züri brännt»

Ho visto «Züri brännt» per la prima volta quindici anni dopo la prima cinematografica di Berna, dopo aver lasciato la valle della Limmat in seguito ai disordini giovanili della metà degli anni ‘80. Le immagini video, grigie e slavate, mi hanno strappato d’un tratto dalla bolla della New Economy degli anni ‘90, facendomi entrare, come Alice attraverso la tana del coniglio, nel paese delle meraviglie che una volta è stata la mia giovinezza. Da allora, ogni paio d’anni riguardo questa cronaca del fallimento, riflettendo su chi sarei diventato, se non avessi vissuto i disordini di Zurigo, se non avessi capito come i potenti e i loro scagnozzi avessero perso le staffe, anche se solo per un momento, mettendosi in ridicolo per tanta assurdità. Cosa rimane? Ben poco, se non l’amara consapevolezza che il sistema, che all’epoca era stato combattuto con Dada e Gaga, non è stato in grado di soddisfare la richiesta del movimento zurighese: «Libertà per la Groenlandia, giù le mani dalla banchisa!» e non in senso figurato, bensì nella realtà.

Facts & Figures

2015
50. Solothurner Filmtage

1981
16. Solothurner Filmtage
31. Internationale Filmfestspiele Berlin

CH: 40'000 Tickets

extra e download

Downloads

Booklet (pdf)