Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

Un giornalista televisivo si imbatte casualmente nella misteriosa morte di un lavoratore italiano immigrato e decide di indagare sul caso.

Film jetzt anschauen auf

Extra

Scheda tecnica

Titolo originale

  • La mort de Mario Ricci

Anno

  • 1983

Durata (minuti)

  • 101

Lingua originale

  • francese

Disponibile in

  • HD 1080p
  • audio: OV stereo
  • UT: de/fr/it

Cast

Regia

Sceneggiatura

  • Claude Goretta
  • Georges Haldas

Fotografia

  • Hans Liechti

Attori

  • Gian Maria Volontè
  • Magali Noël
  • Heinz Bennent
  • Mimsy Farmer
  • Jean-Michel Dupuis
  • Michel Robin
  • Lucas Belvaux

Casa di produzione

  • France 3
  • Pégase Films
  • Swanie Productions

Produttori

  • Norbert Chalon
  • Yves Gasser
  • Herbert Kloibert
  • Daniel Messère

Montaggio

  • Joële Van Effenterre

Suono

  • Dominique Hennequin

Musiche

  • Arié Dzierlatka

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2016

Digitalizzato da

  • filmo

in collaborazione con

  • Cinémathèque suisse

servizio di restauro audiovisivo

Raccomandato dalla

«La Mort de Mario Ricci»

Nel 1982, dopo aver girato in Francia due lungometraggi di fiction – «La Dentellière» e «La provinciale» – Claude Goretta ritorna in Svizzera per filmare le Franches-Montagnes, che fanno da sfondo all’incontro disincantato di due personaggi: un ex giornalista televisivo claudicante che intervista un eminente sociologo, studioso della fame nel mondo. Il giornalista scopre i retroscena della morte accidentale di un giovane operaio italiano, Mario Ricci. Con un certo disincanto, i due evocano un personaggio che gli spettatori non vedranno mai, scoprendo una comunità rurale divorata da segreti e attriti che – a detta di Goretta – dipinge una metafora dello stato in cui versa il mondo.

«La morte di Mario Ricci» è uscito nelle sale cinematografiche il 4 maggio 1983 a La Chaux-de-Fonds, vicino ai luoghi delle riprese. Proiettato a Cannes in concorso ufficiale qualche giorno più tardi, il film valse a Gian Maria Volonté il Premio d’interpretazione maschile. I critici francofoni restarono tiepidi, rimproverando al film un carattere troppo sociologico, mentre la stampa tedesca si entusiasmò per il raffinato ritratto sociale.

La digitalizzazione delle opere di Claude Goretta, a cui ha partecipato la Cineteca svizzera, ha consentito di ridare visibilità a questi film, coprodotti con la Francia, le cui copie in 35mm si erano fortemente deteriorate.

Premi e festival

1983
Prix d'interprétation masculine du Festival de Cannes - Gian Maria Volonté

extra e download

Grazie alla Cinémathèque suisse per aver fornito le foto

poster di film internazionali

Behind the scenes

Diritti d'immagine: ©Jupiter Films. Collezione Cinémathèque suisse. Tutti i diritti riservati.