Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

Oltre ad occuparsi dei rilievi per il percorso autostradale vicino al lago Lemano, i topografi non disdegnano di perseguire le proprie passioni amorose.

 

Film jetzt anschauen auf

Extra

Scheda tecnica

Titolo originale

  • Les Arpenteurs

Anno

  • 1972

Durata (minuti)

  • 84

Lingua originale

  • francese

Disponibile in

  • HD 1080p
  • audio: OV stereo
  • UT: de/fr/it

Cast

Regia

  • Michel Soutter

Sceneggiatura

  • Michel Soutter

Fotografia

  • Simon Edelstein

Attori

Casa di produzione

  • Group 5
  • Télévision Suisse-Romande (TSR)

Produttori

  • Yves Gasser
  • Michel Soutter

Montaggio

  • Joële Van Effenterre

Suono

  • Marcel Sommerer

Musiche

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2016

Digitalizzato da

  • Cinémathèque suisse

in collaborazione con

  • Memoriav

servizio di restauro audiovisivo

Raccomandato da

«Les arpenteurs»

Selezionato in concorso al Festival di Cannes nel 1972, «Les arpenteurs» di Michel Soutter è uno dei film più emblematici del nuovo cinema svizzero romando.

Lucien (Jacques Denis) raccoglie frutta e verdura per Alice (Marie Dubois). Nel frattempo, il «grande agrimensore» Léon (Jean-Luc Bideau) litiga con il suo amico Max, il «piccolo agrimensore» (Michel Cassagne), e incontra Lucien in un ristorante. Quest’ultimo gli chiede di portare il cesto di verdure alla bionda Alice. Léon accetta, ma incontra una brunetta che lo affascina all’istante.

Nel cuore della campagna ginevrina, gli incontri si susseguono in un’effervescenza maliziosa e vivace. La trama non si preoccupa dell’attendibilità del racconto, ma celebra piuttosto il capriccio e la magia dell’istante. «Giocando sulle apparenze, Soutter costruisce, alla maniera di un drammaturgo preciso come un orologiaio, uno spettacolo, la cui meccanica è simile a quella del vaudeville. Ne sfrutta tuttavia il significato che vi si annuncia e non gli aneddoti che lo intessono. Perché – come sempre del resto – il regista non si preoccupa affatto di raccontare una storia, ma preferisce riunirne diverse, tratte da trame vagabonde, che ubbidiscono a un unico principio: quello dell’incontro.» (Freddy Buache)

Raccomandazione di Carlos Mühlig

Premi e festival

1972

Cannes Film Festival – Nominee Pamle d’Or

Valladolid International Film Festival – Nominee Golden Spike Best Film

extra e download

Grazie alla Cinémathèque suisse per aver fornito le foto

poster di film internazionali

Behind the scenes

Diritti d'immagine: © Collezione Cinémathèque suisse. Tutti i diritti riservati.