Alla riscoperta dei film svizzeri
it
de fr
Alla riscoperta dei film svizzeri

Senza volerlo, la call-girl russa Irina scatena un colpo di stato, con conseguenze inimmaginabili per lei e per la Svizzera.

 

Film jetzt anschauen auf

Extra

Scheda tecnica

Titolo originale

  • Beresina oder Die letzten Tage der Schweiz

Anno

  • 1999

Durata (minuti)

  • 108

Lingua originale

  • tedesco
  • tedesco svizzero

Disponibile in

  • HD 1080p
  • audio: OV stereo
  • UT: de/fr/it

Cast

Regia

Sceneggiatura

  • Martin Suter

Fotografia

  • Renato Berta

Attori

Casa di produzione

  • T&C Film
  • Prisma Film
  • Pandora Filmproduktion

Produttori

  • Marcel Hoehn

Montaggio

  • Daniela Roderer

Suono

  • Luc Yersin

Musiche

  • Carl Hänggi

Digitalizzazione

Anno della digitalizzazione

  • 2016

Digitalizzato da

  • Cinémathèque suisse

servizio di restauro audiovisivo

  • On Line Video 46 AG

remasterisazzione

  • 2022

di

  • filmo

in collaborazione con

  • Frenetic Films AG

servizio di restauro audiovisivo

  • RoDo Works AG

Raccomandato da

«Beresina ovvero gli ultimi giorni della Svizzera»

«Die cheibe Bräme – die cheibe Schwiizer» (Maledetti calabroni – maledetti svizzeri): come nella canzone del trio dei Geschwister Schmid, gli uomini ronzano come calabroni intorno alla bella Irina, interpretata da Yelena Panova, finché lei non passa al contrattacco. Anche se sono passati più di 20 anni, la satira di Daniel Schmid sulla Svizzera non ha perso nulla del suo mordente. Inoltre, gli ultimi 25 minuti del film sono tuttora da considerare tra i più divertenti della storia del cinema svizzero.

Si tratta tuttavia anche di una storia di baffi, dei baffi di un avvocato economico, il dottor Waldvogel, che dopo ogni visita serale a Irina perdono un po’ del loro splendore. Proprio come il suo labbro superiore viene «depredato» dei baffetti, anche la Svizzera diventa sempre più «preda» di un Paese pieno di persone assetate di potere, che finiscono per doversi inginocchiare davanti a una giovane immigrata, e non solo in camera da letto! La sceneggiatura dell’autore di best seller Martin Suter è piena di frecce avvelenate contro la menzogna, la superficialità e l’egoismo che regnano nel nostro Paese.

Eppure Schmid e Suter amano molto la loro patria: approfittano dello sguardo di un’estranea per riassumere la bellezza del nostro Paese con bellissime parole tedesche dalla pronuncia stentata – e addirittura con canzoni svizzero-tedesche. Toccante e molto divertente.

Premi e festival

1999
Cannes Film Festival, Nominee Un Certain Regard Award
52. Locarno Film Festival (Piazza Grande)
Pusan International Film Festival
Max! New Films and Stars From Austria, Germany and Switzerland
18th Vancouver International Film Festival
23e Festival des films du monde
21st Moscow International Film Festival
Festival do Rio de Janeiro

2000
Schweizer Filmpreis, Nominee Bester Spielfilm
Solothurner Filmtage
21. Filmfestival Max Ophüls Preis
Nortel Palm Springs International Film Festival
Film Festival Rotterdam
Göteborg Film Festival
San Jose Film Festival
Singapore International Film Festival
Minneapolis/St. Paul International Film Festival
Istanbul Film Festival
San Francisco International Film Festival
Buenos Aires International Festival of Independent Cinema
Film-Kunst-Fest Schwerin
Warsaw Film Festival
Internationales Filmfestival Mannheim-Heidelberg
Jakarta International Film Festival

2001
Sveitsin kulttuuripäivät Festival
Cine Suizo para América Latina, Medellìn

2003
19. Troja Internacional Film Festival

2006
35th Festival Nouveau Cinéma Montréal

2013
24th Ankara International Film Festival

2016
Zurich Film Festival

extra e download

Grazie alla Cinémathèque suisse per aver fornito le foto

poster di film internazionali

Diritti d'immagine: © Frenetic Films | Collezione Cinémathèque suisse. Tutti i diritti riservati.

Download

Presseheft (pdf)